Ogni mercoledì tornano le visite guidate gratuite di Casa Verdi grazie al Touring Club Italiano

Riprende la collaborazione dei soci volontari Touring nel rendere accessibile ai visitatori la Casa di Riposo per Musicisti Giuseppe Verdi, un’istituzione milanese dalla storia unica, legata alla generosità del musicista.

Definita dal compositore stesso l’opera mia più bella, dopo averne affidato la costruzione all’architetto Camillo Boito, fratello del librettista e amico Arrigo, Verdi volle che fosse aperta solo dopo la sua scomparsa, nel 1901. Oggi Casa Verdi, come la chiamano i milanesi (il nome completo è Casa di Riposo per Musicisti Fondazione Giuseppe Verdi), oltre a circa 50 artisti anziani ospita anche 13 giovani italiani e stranieri che studiano presso le principali istituzioni musicali cittadine.

I soci volontari TCI sono impegnati a Casa Verdi con l’iniziativa Aperti per Voi dal 2015 e hanno già accolto 20mila visitatori; l’attività è stata sospesa nel 2020 – per 27 lunghi mesi – per esigenze di sicurezza legate alla pandemia; riprende l’accoglienza al pubblico ogni mercoledì, dalle 14 alle 18.

Il nuovo percorso di visita toccherà la cripta monumentale e le nuove sale espositive nelle quali sono custoditi i cimeli verdiani.
Meta principale del pubblico di Casa Verdi è la cripta monumentale che dal 27 febbraio 1901 – un mese dopo la morte del Maestro, avvenuta il 27 gennaio – racchiude i sepolcri di Giuseppe Verdi e della moglie Giuseppina Strepponi. Situata nel giardino interno del complesso di piazza Buonarroti, è ornata da grandi mosaici su disegno di Ludovico Pogliaghi. Grazie all’ampiezza sia del lascito del compositore – che accanto al suo patrimonio e ai proventi dei diritti d’autore delle sue 27 opere legò a Casa Verdi anche moltissimi oggetti personali – sia di quelli di ospiti e collezionisti, si è venuto gradualmente a creare un percorso espositivo in più ambienti. Nelle nuove sale, allestite di recente, spicca il ritratto più noto e iconico del musicista, realizzato da Giovanni Boldini nel suo studio parigino di Pigalle nel marzo 1886. Vi sono collocati inoltre alcuni strumenti musicali, tra cui una spinetta cinquecentesca e un cembalo utilizzati in gioventù da Verdi e, in alcune teche, fotografie, documenti, preziosi cimeli e ricordi della carriera artistica del compositore.

Le visite del mercoledì alla Casa di Riposo per Musicisti Fondazione Giuseppe Verdi (Piazza Michelangelo Buonarroti 29) sono gratuite; per i gruppi è necessaria la prenotazione (info@casaverdi.it)

Aperti per Voi, nato a Milano su iniziativa del Touring Club Italiano nel 2005, favorisce l’apertura continuativa di luoghi d’arte e cultura altrimenti chiusi o limitatamente accessibili.
Il progetto, attivo con 2.000 soci volontari in 14 regioni, 35 città e oltre 80 luoghi, ha già reso possibile l’accoglienza di oltre 21 milioni di turisti e cittadini.

Con Aperti per Voi, il Touring Club Italiano vuole sensibilizzare all’esperienza di cittadinanza attiva, diffondendo la consapevolezza che il patrimonio culturale del nostro Paese è un bene comune e sia compito di tutti prendersene cura.

Event Details
Event Details
Ads