Fuorisalone 2024: la guida della settimana più hot dell’anno

Torna dal 15 al 21 aprile 2024 la Milano Design Week, la settimana più importante del mondo del design e dell’arredamento.  “Materia Natura” è il tema proposto da Fuorisalone.it con l’obiettivo di invitare ad un’esplorazione profonda della connessione tra queste due parole. Forte richiamo alle questioni più urgenti e attuali del nostro presente, la parola “natura” sottolinea l’importanza di promuovere progetti orientati verso soluzioni sempre più sostenibili e rispettose dell’ambiente. Allo stesso tempo, la parola “materia” apre e alimenta un naturale dialogo con il design, il pensiero creativo.

Eventi, manifestazioni, cocktail party e installazioni saranno i principali protagonisti, rendendo la città un vero e proprio parco dei divertimenti ad ingresso gratuito!
Avete capito bene: ogni evento del Fuorisalone è aperto a tutto il pubblico milanese, non solo ad esperti di settore o ad appassionati, ma anche a persone totalmente distanti da questo mondo.

Ma partiamo dalle basi: quali sono le zone più hot del Fuorisalone 2024?

Una panoramica su… Brera

Con una previsione di oltre 260 eventi e 193 showroom permanenti, il Brera Design District presenterà un ricco calendario tra mostre, installazioni, collettive e novità di prodotto, puntando a riconfermarsi come il principale distretto di promozione del design su scala internazionale.

Tra gli eventi da non perdere in zona Brera, non possiamo non citare il pop-up di L’Oréal Paris in Corso Garibaldi 83. Il brand di make up presenta durante la Milano Design Week, il suo nuovo mascara Panorama che in due shade (black e dark brown) consente di ottenere un volume panoramico per occhi più grandi fino a 1.4 volte. Sicuramente ci saranno diverse cose da scroccare: infatti potete ritirare gadget firmati L’Oréal Paris, fare foto in un photobooth a tema e polaroid super carine, farvi truccare da una make-up artist professionista (20 e 21 aprile) per provare le ultime novità del brand.

Tra le installazioni che consigliamo di vedere al Brera Design District sicuramente c’è “The Pattern of Dreams” a Palazzo Clerici che esplora il concetto di ritmo e ripetizione e SunRICE, un percorso all’insegna della felicità della scoperta, all’interno dell’Orto Botanico di Brera. Piccolo spoiler su quest’ultima: si potrà scroccare una ricetta ideata dallo chef Niko Romito ehehe!

Una panoramica su… Tortona

Come tema dell’edizione 2024, la Tortona Design District propone una sua “Walk of Design” attraverso i luoghi iconici del quartiere Tortona, dove coinvolgenti installazioni espositive si alternano tra spazi chiusi e all’aperto, lungo le sue vie e all’interno di antiche fabbriche. Luoghi come il suggestivo “Ponte degli Artisti,” l’Antica Fabbrica 14 con la sua distintiva ciminiera, la Torneria Traviganti, l’imponente complesso dell’Ex Ansaldo, l’Opificio 31 e la Galvanotecnica Bugatti, per citarne alcuni, portano con sé le tracce del passato, che si fondono con la creatività e l’innovazione dei nuovi espositori.

L’installazione più instagrammabile del Fuorisalone 2024 è, secondo noi è Preciosa Lighting l’opera che celebra l’eredità del cristallo di Boemia rendendola contemporanea presso l’Opificio 31. Non sarà da meno Newfound Equilibrium, un viaggio attraverso la convivenza fra la tecnologia e l’uomo in Via Olona 6 bis.
In Via Tortona, anche Disney+ presenta delle speciali installazioni Pop Up ispirate ad alcuni dei suoi film e serie di maggior successo internazionale come Povere Creature!ShōgunThe BearGrey’s AnatomyThe Walking Dead.

Nel caso vogliate prendervi un momento di relax sorseggiando un drink gratuito, Don Papa Experience Lab, farà al caso vostro. Infatti dal 16 al 18 aprile il rum Don Papa apre le sue porte al pubblico del Fuorisalone presso il BOBINO in Piazzale Genova 4 a Milano. Sarà obbligatorio passare all’Hisense Innovation Market, il mercato più cool di Milano. Uno spazio che ogni giorno prenderà vita con una serie di appuntamenti speciali, per poi trasformarsi la sera in un luogo di intrattenimento con showcooking e DJ set coinvolgenti.

Una panoramica sul… Centro

Da Piazza Mercanti a San Babila, passando per Piazza Duomo il centro della città di Milano è coinvolto dalla creatività e vitalità della Milano Design Week 2024, dove la storia del design incontra l’innovazione: brand storici si uniscono ad iniziative tutte da esplorare.

Anche le vie del Quadrilatero della Moda, in occasione della settimana più hot, cambiano d’abito per celebrare nuove iniziative, mostre ed eventi. Da segnalare i concerti gratuiti eseguiti in una speciale teca in via Montenapoleone da domenica 14 aprile fino a domenica 21 aprile. Per la prima volta in assoluto Versace apre le porte di casa sua un’esperienza audio-immersiva per vivere la dimensione sonora che ne ha scritto la storia.
Immancabili, anche quest’anno le installazioni in Statale: tra le più suggestive segnaliamo The Amazing Walk di Amazon, un’installazione ideata dallo studio MAD Architects, un percorso ispirazionale che trasporta il visitatore in un suggestivo scenario, dove la maestosità di una montagna si riflette su uno specchio d’acqua. Da vedere anche la sfera gonfiabile-planetario che regala un effetto immersivo enfatizzato dalla voce narrante di Pablo Trincia che recita le filastrocche di Gianni Rodari, riportando alla mente ricordi d’infanzia.

Una panoramica sulle… 5VIE

Giunta alla sua undicesima edizione, 5VIE Design Week riporta nel cuore del centro storico di Milano, lungo le vie armonicamente annodate dell’area compresa tra Corso Magenta, Sant’Ambrogio e le Colonne di San Lorenzo, il design d’autore e da collezione, l’artigianato d’élite e le nuove combinazioni tra arte e design, creatività e forma. 

Headquarter del palinsesto di 5Vie Design Week è Palazzo Litta in Corso Magenta 24, dove si affiancano progetti diversi come Salvage di Jay Sae Jung Oh, che ci invita a riflettere sul valore della memoria, creando pezzi d’arte unici recuperando oggetti abbandonati e avvolgendoli in sottili strati di iuta, o Under the willow tree di Sara Ricciardi, l’installazione formata da rami di salice che creano una melodia al passare dei visitatori e al soffiare del vento grazie a piccole campane metalliche.

Nell’altro headquarter di 5Vie in via Cesare Correnti, da non perdere Indian tiny mega store, progetto della designer indiana Gunjan Gupta. Un supermarket in miniatura che fa rivivere il mondo di colori, spezie, profumi e musiche tipicamente indiano in cui sono esposti ventuno manufatti artigianali di uso quotidiano, esposti su scaffali in legno risalenti al XVIII secolo.

Nel ricco palinsesto di eventi del Fuorisalone, la giornata più importante per il District delle 5VIE è quella di mercoledì 17 aprile: non a caso c’è la Design Pride, la street parade della creatività ideata da Seletti. Punto di ritrovo da piazza Affari e arrivo all’Arco della Pace per il party finale a cura di Save The Duck.

Una panoramica su… Porta Venezia

Porta Venezia Design District presenta alla Milano Design Week 2024, il tema EverythinK is design. Rispecchiando l’inclusività e la diversità, caratteristiche intrinseche del quartiere, con EverythinK is design, il distretto intende inglobare molteplici ambiti differenti tra loro all’interno del concetto di design.

Uno dei pregi della Milano Design Week è aprire al pubblico spazi solitamente inaccessibili. Quest’anno è il turno degli ex bagni pubblici della storica Piscina Cozzi, tesoro nascosto sotto le fondamenta dell’edificio risalente al 1934, ideato e progettato dall’Ing. Luigi Secchi, che torna fruibile grazie a Milanosport S.p.A. Ma non solo, anche Palazzo Isimbardi apre le porte grazie a Lasvit, leader nella lavorazione del vetro, che preseneta la mostra “Re/Creation”, monumentale installazione in vetro fuso per esaltare la maestria del brand ceco e l’approccio innovativo al design, all’architettura e alla produzione vetraria.

cc: fuorisalone.it

Il miglior posto dove scroccare al Porta Venezia District? Naturalmente Kellogg’s Extra Hub in Corso Buenos Aires 2. Infatti dal 16 al 21 aprile potrete scroccare una colazione o una merenda dalle ore 10.00 alle 18.30.

Una panoramica su… Chinatown

La neonata ZONA SARPI è una piattaforma che promuove la rete di progetti ed eventi culturali legati al design nel quartiere di Paolo Sarpi che si svilupperà lungo Via Paolo Sarpi, coinvolgendo il Centro Culturale Cinese, con progetti ospitati alla Fabbrica del Vapore e all’ADI Design Museum. Coinvolti i numerosi operatori presenti nel quartiere e anche la comunità cinese che compie un secolo a Milano e festeggia animando Zona Sarpi per la Milano Design Week 2024.

Una panoramica su… Isola

La settima edizione di Isola Design Festival presenterà un’evoluzione del suo format di successo approdando in location inedite, come Lampo Milano, WAO PL7, e Galleria Bonelli, mai esplorate durante la settimana del design milanese. Per la prima volta visitabili durante la Milan Design Week, Isola si pone l’obiettivo ambizioso di trasformare queste gemme nascoste del quartiere nei nuovi hotspot del distretto. L’evento guarderà al futuro del design coltivando la creatività, ospitando mostre e installazioni, workshop, dimostrazioni dal vivo e design talk, e coinvolgendo designer internazionali, studi di design, creativi e produttori.

cc: regionelombardia

Anche quest’anno Palazzo Lombardia è protagonista dell’Isola Design District grazie a numerose iniziative, tra queste, quella più amata da tutti gli scroccosauri: la salita al Belvedere!

Una panoramica sulle altre zone del Fuorisalone 2024

L’itinerario della Design Week continua alla scoperta di luoghi inediti tutti da scoprire:

Quest’anno la settima edizione di Alcova cambia location. Dopo il successo dello scorso anno all’Ex Macello, la piattaforma internazionale per il design contemporaneo, approda dal 15 al 21 aprile nel contesto inedito di due iconiche ville dell’area metropolitana di Milano, Villa Borsani e Villa Bagatti Valsecchi a Varedo. Ormai meta imperdibile della Settimana del Design milanese, Alcova proporrà progetti di designer, gallerie, aziende, istituzioni e scuole in dialogo con meravigliose architetture per ricreare una magia che si ripete da anni, mai uguale a se stessa.

Anche Stazione Centrale diventa un polo fondamentale della Design Week. Come avevamo già anticipato sui nostri social, piazza Duca d’Aosta ospita «La Nascita», la nuova monumentale installazione di JR che guida il visitatore all’interno della storia e delle origini della Stazione di Milano Centrale, in una fantasia architettonica che confonde i confini del tempo e dello spazio.
Ma non solo, Moncler trasforma la Stazione di Milano Centrale in una delle più grandi gallerie aperte al pubblico con una mostra immersiva dal titolo An Invitation To Dream, curato da Jefferson Hack, e filmato e fotografato da Jack Davison. Il progetto vede protagoniste alcune personalità straordinarie del panorama culturale contemporaneo che incoraggiano a sognare.
Da non perdere anche quest’anno Dropcity. Gli spazi di 15 tunnel lungo via Sammartini ospiteranno inoltre mostre, installazioni, conferenze, workshop e iniziative legate al tema del processo in Architettura e Design. Dal 13 al 19 aprile l’Auditorium di Dropcity (tunnel 60) ospita una serie di dibattiti pubblici, a cura di Anneke Abhelakh. Il programma mette a confronto, ogni sera alle 19, due architetti internazionali di generazioni/posizioni diverse. A far da cornice anche un programma di performance musicali sperimentali a ingresso gratuito a cura di Hundebiss, che si concentra sulla scena musicale emergente della città e presenta anche esploratori sonori internazionali. 

Per finire in bellezza domenica 21 Aprile dalle ore 15:30 alle ore 22:00 Maybelline New York – per la prima volta – aprirà le porte a tutti coloro che vogliano mettere alla prova le proprie labbra con il gloss più hot di sempre, sperimentandone gli effetti rimpolpanti immediati. Volume, definizione e calore (attenzione: tanto calore) saranno gli elementi chiave che caratterizzeranno le performance dei prodotti così come l’intero evento.
Il luogo perfetto per questa grande festa sarà Segheria, in Via G. Meda 24, che per l’occasione si tingerà di rosso fuoco e darà a vita a diversi show piccanti aperti a tutti: Firemen’s dance, Show cooking con Max Mariola, DJ set con Andrea Damante, touch-up di make-up e selfie spot brandizzati. Lo scrocco è assicurato!

Quello che vi abbiamo selezionato per questa guida è solo un piccolo assaggio. Non si vedevano così tante iniziative e eventi per il Fuorisalone da anni ed è difficile segnarle tutte qui sopra, per questo motivo ogni giorno sui nostri canali social troverete un video vlog col meglio della giornata mentre al bottone qua sotto potete trovare l’intera lista degli eventi della settimana più hot di sempre!

Guida sponsorizzata da L’Oréal Paris e Maybelline New York

Ads